Vicenza, 20/07/2012

Boom di aziende alla Convention Desk Esteri di Made in Vicenza

Grande affluenza di aziende alla Convention Desk Esteri organizzata il 18 e 19 luglio da Made in Vicenza, l’Azienda Speciale per l’export della Camera di Commercio. Più di cento imprese della provincia berica, operanti in diversi settori, hanno partecipato all’intenso programma di incontri e workshop che aveva l’obiettivo di fornire informazioni e orientamento agli imprenditori interessati a esportare nei mercati esteri, in particolare extra-UE. Una tendenza che, in questo momento di contrazione del mercato interno, si sta imponendo come una cruciale priorità per le imprese.

Per sostenere le aziende nel delicato processo di internazionalizzazione, Made in Vicenza ha convocato i funzionari che operano nei desk esteri gestiti congiuntamente con Aziende Speciali di altre Camere di Commercio. Erano presenti i desk di Tokyo, Pechino, Shangai, Mumbai, Lima, Casablanca e Città del Messico. Una straordinaria occasione offerta alle imprese per conoscere le opportunità di business per i prodotti vicentini in mercati strategici come Giappone, Cina, India, Perù, Marocco e Messico. A queste aree si sono appena aggiunti i nuovi desk di Mosca (Russia), Istanbul (Turchia), Abu Dhabi (UAE), Doha (Qatar) e San Paolo (Brasile).

“La Convention Desk Esteri e l’apertura di nuovi desk in mercati sempre più strategici sono importanti iniziative per avvicinare le nostre aziende ai mercati esteri e contribuiscono a fornire orientamento, informazioni e assistenza agli imprenditori alla ricerca di nuove opportunità di business. L’internazionalizzazione sta diventando una strada obbligata e il compito di Made in Vicenza è quello di aiutare le imprese vicentine, anche quelle più piccole, a varcare i confini nazionali e affermare le eccellenze del nostro territorio all’estero”, ha commentato il Presidente di Made in Vicenza Filippo De Marchi.

L’obiettivo di Made in Vicenza è quello di ampliare e valorizzare la rete dei desk nelle aree di maggiore interesse commerciale per potenziare l’offerta di servizi alle aziende beriche, che prevede: analisi dei settori di interesse e dei canali distributivi, redazione di liste di importatori/distributori, individuazione di operatori commerciali (importatori, buyer, distributori, agenti) per realizzare match-making con le aziende, schede Paese, segnalazioni commerciali, coordinamento di missioni economiche ed esplorative, organizzazione di partecipazione a fiere o eventi promozionali e iniziative di comunicazione e pubblicità.