Vicenza, 18/12/2013

Le imprese vicentine fanno rotta in Cina

Uno dei mercati più interessanti sui cui Made in Vicenza punterà nel 2014 è quello cinese. L’Azienda Speciale della Camera di Commercio ha già in programma per il prossimo anno la partecipazione a cinque appuntamenti fieristici in Cina, che interessano due settori di eccellenza dell’economia vicentina, quali il tessile e l’agroalimentare.

 

Dal 26 al 29 marzo 2014 Made in Vicenza coordinerà la partecipazione di aziende beriche alla 22^ edizione della fiera CHIC di Pechino, nell’ambito della collettiva italiana organizzata dall’ICE (scadenza iscrizioni 13 dicembre 2013). Al salone internazionale dell’abbigliamento e degli accessori moda i produttori italiani potranno presentare collezioni esclusivamente Made in Italy, della stagione autunno-inverno 2014-2015. CHIC rappresenta un’importante vetrina per le aziende del settore per far conoscere il prodotto italiano di qualità al mercato cinese, come dimostrato dai numeri dell’ultima edizione: oltre 1000 marchi esposti da 21 Paesi esteri, più di 100 mila visitatori provenienti da 35 Paesi, con un incremento del 10% nella presenza di buyer.

 

Sempre nel settore tessile e moda, dal 3 al 5 marzo 2014 è in programma Milano Unica China a Shanghai, che replicherà in una seconda edizione a ottobre 2014. La fiera è diventata un must per i clienti della fascia medio-alta del mercato d’Oriente, sempre più aperto al Fashion occidentale di lusso e attratto dal Made in Italy. Alla IV edizione di Milano Unica China hanno partecipato 132 aziende italiane del top di gamma, con oltre 3.500 clienti selezionati.

 

Appuntamento di spicco per le aziende dell’agroalimentare vicentino è il Food&Hospitality China, in programma a novembre 2014 a Shanghai. La FHC è considerata la più importante manifestazione internazionale del settore in Cina e registra ogni anno più di 30 mila visitatori e 1.500 espositori provenienti da 70 paesi. L’importanza della manifestazione si colloca in un contesto che vede i prodotti italiani sempre più presenti in Oriente. Stando ai dati ICE, nei primi 9 mesi del 2013 le esportazioni del Made in Italy in Cina hanno registrato un +22%, mentre per quanto riguarda i  prodotti agroalimentari l’aumento è stato del 7,7%.

 

Attraverso tali iniziative Made in Vicenza si propone di favorire l’ingresso e il presidio di aziende vicentine nel mercato cinese, ricco di potenzialità ma allo stesso tempo complesso, un supporto garantito anche dal Desk di Shanghai.  La struttura dell’Azienda Speciale Camera di Commercio supporta le aziende nella ricerca di potenziali partner, organizzazione di incontri b2b, supporto per eventi e fiere, oltre a servizi di assistenza specialistica (finanziario, legale, doganale o legislativo). Per maggiori informazioni sulle attività all’estero di Made in Vicenza: www.madeinvicenza.it