Vicenza, 30/04/2014

I MOBILI VICENTINI FANNO IL GIRO DEL MONDO CON MADE IN VICENZA

La partecipazione collettiva al recente Salone del Mobile di Milano è stata solo l'inizio: nei prossimi mesi sono davvero tante le iniziative messe in programma da Made in Vicenza a supporto dell'internazionalizzazione del settore arredo e complementi di arredo (dalla ceramica all'illuminazione), con una particolare attenzione per i mercati emergenti. Non a caso lo scorso anno l'export dei prodotti vicentini di arredo è aumentato del 6,6% superando i 340 milioni di euro (dati Ufficio Studi CCIAA di Vicenza). Perché se in Italia la filiera della casa continua a soffrire, dall'altra parte del mondo non mancano i Paesi in cui cresce la capacità di spesa di una classe media sensibile al fascino della qualità e del design italiani. Mercati lontani geograficamente e spesso anche culturalmente, ma che diventano più accessibili con il supporto di Made in Vicenza per la ricerca e selezione dei partner commerciali, l'organizzazione di missioni d'affari e il supporto organizzativo per la partecipazione alle fiere del settore. Del resto, già nel 2013 erano state oltre 150 le imprese vicentine del settore arredo e complementi di arredo che avevano cercato nuove opportunità d'affari all'estero con il supporto dell'Azienda Speciale della CCIAA. Il tutto con la possibilità, per le fiere e le missioni economiche all'estero, di usufruire tramite Made in Vicenza del contributo camerale di 1.100 euro per le iniziative di internazionalizzazione.

Si comincia con il Kazakistan, dove dal 17 al 21 maggio Made in Vicenza guiderà un gruppo di imprese beriche in una missione economica ad Almaty (la capitale economica del Paese) per una serie di incontri d'affari e visite individuali ai partner potenziali individuati nelle scorse settimane. Una missione, questa, che già nel 2013 aveva dato ottimi riscontri e che infatti quest'anno ha visto una notevole adesione da parte delle imprese beriche, con addirittura un eccesso di richieste rispetto ai sei posti disponibili, e che per questo motivo sarà replicata anche in ottobre.

Quasi in contemporanea, dal 19 al 22 maggio, un altro gruppo di imprese vicentine del settore parteciperà con Made in Vicenza a Index, a Dubai, fiera che richiama operatori da tutto il Medio Oriente e anche dall'Africa centrale. E a Dubai ci sarà una seconda spedizione a settembre, in occasione di The Hotel Show, fiera dedicata soprattutto al settore alberghiero.

Successivamente sarà la volta dell'Azerbaijan, dove le imprese beriche del settore faranno tappa dal 14 al 18 giugno, anche in questo caso sulla base dei positivi risultati ottenuti da un'analoga missione già svolta lo scorso anno.

Sempre nel mese di giugno giungerà a Vicenza un gruppo di buyers provenienti da Corea del Sud e Singapore, per incontrare gli operatori vicentini del settore ed effettuare una serie di visite in azienda.

Doppio appuntamento a Mosca, invece, dal 15 al 18 ottobre, dove si svolgeranno in contemporanea il Salone World Wide Moscow, collegato al Salone del Mobile di Milano e dedicato al mondo dell'arredo, e Homi, evento dedicato ai complementi di arredo e all'oggettistica per la casa. Per entrambe queste iniziative le adesioni si apriranno a breve, sempre con la possibilità di beneficiare, tramite Made in Vicenza, del contributo camerale di 1.100 euro.

Infine a inizio dicembre le imprese vicentine del settore arredo e complementi di arredo saranno tra i protagonisti del Workshop Buy Made in Veneto, organizzato in collaborazione con Veneto Promozione.

Per informazioni: Made in Vicenza, tel. 0444 994750.